The New Romantic Recensione

Titolo originale: The New Romantic

Share

The New Romantic: la recensione del film di Carly Stone presentato ad Alice nella città 2018

- Google+
The New Romantic: la recensione del film di Carly Stone presentato ad Alice nella città 2018

Se andiamo a ridurre tutto all’essenziale, quella di The New Romantic è la storia più archetipica che ci possa essere in campo rom-com: quella di una Lei che si perde dietro al Lui Sbagliato, poi qualcosa le fa aprire gli occhi e fa in tempo a tornare dal Lui Giusto.
Attorno a questa triangolazione, poi, si possono costruire sottotrame, dare personalità singolari ai tre vertici, aggiungere sottotesti che parlino di altro e del mondo, ma alle fondamenta c’è sempre quel triangolo lì. In questo film di Carly Stone, come molti di quelli di Nora Ephron, o nelle storie di Jane Austen.

Non sono nomi tirati in ballo a caso, quelli di Ephron e Austen, perché The New Romantic li cita esplicitamente, e anzi fa del cinema della Ephron ("Chi è, la mamma di Zac?," chiede a un certo punto un personaggio) un vero e proprio modello.
La protagonista della storia, che si chiama Blake, è interpretata da Jessica Barden (brava), e che sta terminando gli studi di giornalismo al college, lo dice apertamente all’inizio del film: la sua idea dell’amore e del romanticismo è stata modellata sul racconto dell’amore a prima vista scoccato tra mamma e papà, e su un binge watching dei film di Nora Ephron fatta durante la convalescenza da mononucleosi durante gli anni del liceo.

Ovvio che con modelli così, la vita sentimentale e romantica di Blake proprio facile non è.
“Romance in dead,” scrive nella sua rubrica sul giornale del college, che il direttore gli vuole togliere perché non sufficientemente frizzante.
Ed è evidente, anche, che Carly Stone si proponga -  con audacia, senza dubbio, ma senza baldanzosità eccessive e arroganti - come ulteriore anello evolutivo di una tradizione di racconto romantico al femminile che comprende appunto le due autrici che cita, attraverso le peripezie della sua protagonista: che per cercare di vincere il premio di un concorso di gonzo journalism, inizia fare la “sugar baby” per un ricco e gentile quarantenne, allo scopo di raccontare in un pezzo quel mondo e le sue esperienze.

Come facevano Austen e Ephron, anche The New Romantic cerca di raccontare la realtà del tempo in cui è calato attraverso una vicenda sentimentale, che pure rimane centrale: in questo caso, il fenomeno delle tante studentesse o giovani ragazze che si prestano a fare da accompagnatrici a uomini maturi in cambio di regali e aiuti economici.  Così il film della Stone diventa più di una commedia e si tinge blandamente di dramma amaro, pur senza sfociare necessariamente nel social commentary o nella morale moralista.

Perché alla fine sempre a Nora Ephron (e a Sleepless in Seattle soprattutto) si torna.
Tra un tramonto ostentati e una sequenza in cui giovani attori fanno cose con sottofondo di musica indie, tra un colore pastello e un riferimento pop o letterario, sul confine scivoloso che separa l’interazione sociale vista come transazione e la prostituzione.
Con quella pragmaticità dolce che hanno in Canada, così diversa da quella degli States a due passi, e sapendo che il Lui Giusto è sempre lì che aspetta, paziente, sulla riva del fiume.

The New Romantic
Il Trailer Ufficiale del Film - HD
265


Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Lascia un Commento
Full Metal Panic? Fumoffu BD Subtitle Indonesia | 2 Stück EU Kfz-Kennzeichen | 460 x 110 mm | Nummernschilder | Autokennzeichen | Suspense